12 visite

Come cura l’osteopata 5/5 (1)

Si prega di valutare questo

Per chi ha già avuto modo di conoscere e frequentare un Osteopata queste informazioni potrebbero essere scontate. Tuttavia il numero di persone che annualmente si rivolge a questi professioni è in costante aumento. Ecco perché ci sembra giusto fornire le informazioni per capire esattamente come cura l’osteopata e qual’è il suo ruolo attuale nel panorama italiano. 

Come cura l’osteopata, una metodologia a 360° sull’uomo!

Per rispondere a questa domanda, abbiamo chiesto informazioni al Dott Carlo Pedrini responsabile del Centro di Osteopatia di Rho. Un Dottorato in Osteopatia (D.O.) all’Istituto Europeo di Medicina Osteopatica (IEMO), presso l’ospedale S. Martino di Genova; un Diploma universitario (ISEF Lombardia) e ad una laurea magistrale in Scienze Motorie presso la SUISM Scuola Universitaria Interfacoltà in Scienze Motorie di Torino; sono credenziali più che valide, per fornire risposte adeguate a queste domande.

L’esperienza del Dottor Pedrini!

L’esperienza, ormai pluridecennale, del Dott. Pedrini prevede un approccio multidisciplinare nella presa in carico di una problematica. Un semplice mal di schiena non può e non deve essere trattato come un unico problema. Questo prevede una conoscenza approfondita dello storico del cliente, mediante una particolare attenzione sul modo di vivere, di fare sport, di alimentarsi, gli aspetti relazionali/emozionali, il tipo di attività lavorativa; quindi sulla base di dati oggettivi riguardanti la salute.

L’Osteopatia, un processo articolato!

Come cura l'osteopata

L’obiettivo dell’Osteopatia è quello di provocare, fisiologicamente, un  ribilanciamento, in cui saranno coinvolte le funzioni e le interrelazioni fra vari apparati

  • Locomotore.
  • Viscerale.
  • Nervoso.

Questa fase fa riferimento al depotenziamento e al riequilibrio di tutti quei fattori che hanno avuto un ruolo nella comparsa del sintomo. L’approccio curativo generale, da parte di tutte le professionalità operanti e collaboranti con l’Osteopata, sarà quello di eliminare o depotenziare tutte le cause e le concause che hanno portato alla comparsa del disagio.

Quali tipi di interventi prevedono i trattamenti osteopatici

L’intervento dell’Osteopata è rivolto più alle cause che ai sintomi del disagio. Come detto in precedenza, è molto importante per l’Osteopata conoscere il quadro di salute generale, che  sarà valutato durante il primo incontro. Durante il primo incontro avviene un colloquio con il cliente, vengono eseguiti una serie di test specifici e personalizzati, in relazione al singolo caso. In seguito, se non ci sono controindicazioni al trattamento, potrà avere luogo una prima manipolazione, al fine di dare un sollievo immediato al paziente. Successivamente verrà definito un percorso personalizzato per portare il paziente verso la soluzione del problema.

Che tipo di trattamenti esegue l’Osteopata?

In base alle varie casistiche e all’esperienza del Dott Pedrini, nel suoi studi si utilizza un approccio sia singolo che multiplo. Ovvero il problema può essere e viene trattato nella sua specificità anche ricorrendo, oltre ai trattamenti osteopatici a interventi posturali, chinesiologici, medicali, nutrizionali e relazionali. Ora vediamo nel dettaglio cosa può mettere in campo l’Osteopata per migliorare da subito i sintomi dei pazienti.

Come cura l’Osteopata, continua a leggere il nostro approfondimento scoprire quali tecniche usa nei suoi trattamenti!

Le tecniche osteopatiche

Le tecniche osteopatiche si basano tutte su tecniche manipolative, circa 40, che vengono messe in pratica per rilasciare le tensioni, favorire un buon flusso sanguigno promuovendo una guarigione spontanea. Eccovi alcuni esempi di tecniche manipolative dell’Osteopata:

  • TECNICHE DEI TESSUTI MOLLI

Un tipo di massaggio che utilizza una pressione leggera o decisa, diretta per rilassare i muscoli ipertonici (stirati) e allungare le strutture fasciali tese.

  • TECNICA DELL’ENERGIA MUSCOLARE

Muscle Energy Technique (MET) è una terapia manuale che utilizza le contrazioni muscolari del paziente per rilassare e allungare i muscoli tesi e migliorare la gamma di movimento articolare.

  • ARTICOLAZIONE TECNICA

Mobilizzazione passiva della colonna vertebrale o di un’articolazione da parte dell’Osteopata per migliorare il movimento articolare.  

  • Tecnica HVLA ad alta velocità e bassa ampiezza

E’ una tecnica in cui potreste sentire un “pop” o un “click”, da parte di un articolazione. L’HVLA è un’ottima tecnica, quando giustificata, per migliorare il movimento articolare. È la tecnica che le persone spesso amano o odiano proprio per il rumore che si percepisce distintamente. Non tutti gli Osteopati utilizzano questa tecnica con i loro pazienti, generalmente non verrà eseguita, a meno che il paziente non si senta a suo agio.

  • CONTROSTAMPO

La tecnica consiste nello spostare un’articolazione in un punto in cui non si prova dolore o fastidio, mantenendo una pressione per circa 90 secondi. Immaginate che il muscolo teso sia come un elastico in tensione. Grazie a questa tecnica si ristabilisce il normale tono e lunghezza del muscolo a riposo. Un modo delicato per sbloccare muscoli e articolazioni.

  • AGO A SECCO

La tecnica prevede l’uso di un ago a filamento sottile, come un ago per agopuntura, e quando viene inserito in una fascia muscolare stretta, o punto di innesco, questo crea una risposta di rilascio istantaneo nell’area. Questa è una tecnica di trattamento che si raccomanda a pazienti che soffrono di condizioni muscolari croniche come tendine di Achille e gomito del tennista, ma è anche molto efficace per il mal di schiena, mal di testa, sciatica, dolore all’anca e all’inguine e altre lesioni sportive.

OSTEOPATIA CRANIO-SACRALE

L’osteopatia cranio-sacrale è una terapia delicata, che mira a bilanciare e rafforzare il flusso del liquido cerebrospinale, che circonda e nutre il cervello e il midollo spinale. Durante un trattamento cranio-sacrale l’Osteopata, con un tocco particolarmente delicato, incoraggia i tessuti a rilassarsi e distendersi. Durante o dopo il trattamento, potreste provare un senso di profondo rilassamento, formicolio, flusso di liquidi o sollievo dal dolore. 

Alcune problematiche, tipicamente di competenza dell’Osteopata!

Di seguito riportiamo un breve esempio delle problematiche più comuni che possono essere trattate efficacemente dai trattamenti dell’Osteopata:

  • Vertigini.
  • Insonnia.
  • Stitichezza.
  • Nevralgie, emicrania.
  • Digestione difficoltosa.
  • Depressione, iperattività.
  • Ernia iatale, reflussi gastrici.
  • Dolori alla schiena e al collo.
  • Sindrome del colon irritabile.
  • Postumi da traumi (colpi di frusta).
  • Dolori alle ginocchia, caviglie, anche, spalle, gomiti, costole ecc.

Conclusioni

Un osteopata non tratta condizioni o sintomi; tratta le persone nel loro complesso. Trattando i muscoli e le articolazioni del corpo, mirando a migliorare la circolazione e influenzare la quantità di segnali nervosi, in modo da ridurre il dolore e migliorare il movimento delle articolazioni. 

Speriamo di aver risposto alla domanda, come cura l’Osteopata, con queste informazioni disponibili sicuramente ora ne saprete di più sull’argomento.

Preventivo